Alessandra Minotti

Immagine

Astrarre la purezza dalla materia visibile è una delle sfide più ardite per gli artisti. Gran parte della storia dell’arte nasce da un continuo contrasto tra resa materiale dell’invisibile e spiritualizzazione di ciò che di più materico o materialistico abbiamo sotto gli occhi. In pittura tutta l’arte religiosa e l’arte astratta sono i poli estremi di questa dialettica. Ma in fotografia come stanno le cose? L’arte che per suo statuto interno riproduce il reale come dato di fatto, come vive questa antinomia?
E’ noto che la fotografia artistica dei primordi ha tentato di smaterializzare il concetto stesso di fotografia, assegnandole delle categorie più degne di artisticità, come la non riproducibilità e l’effetto pittorico, e solo nei primi decenni del Novecento la fotografia ha trovato la propria strada affermandosi come arte a sé stante, con delle precipue caratteristiche.
Oggi la fotografia vive di contrasti e si divide principalmente in due rami: documento storico (reportage) e sperimentazione artistica. E’ in questa seconda direzione che si orienta il lavoro di Alessandra Minotti (Roma, 1966).
I suoi scatti sono una complessa trama in cui si incontrano desideri, sogni, inquietudini e lotte, dove un’esigenza è sovrana: il bisogno di purezza.

http://www.alessandraminottiartgraphic.com

Annunci

One thought on “Alessandra Minotti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...