Picks: “La notte” di Ferdinand Hodler

1280px-Ferdinand_Hodler_005

“Il dipinto diffonde dall’interno un sentimento di paura, di tensione, mentre nei brani di paesaggio si avverte un’emozione trattenuta, più equilibrata, e al tempo stesso inerte, statica: la natura appena accennata suggerisce che siamo in una dimensione rarefatta, desertica, lunare, un paesaggio che schiaccia e opprime”.

Estratto dal capitolo “Da “La notte” a “Il giorno”, dal Simbolismo come sogno al Simbolismo come immaginazione” in Laura Fanti, Ferdinand Hodler, fra simbolismo e avanguardie (1853-1918), Carocci editore, Roma 2015, p. 35